site stats

Viaggio a Praga? hotel, ristoranti, itinerari, arte, spettacoli e shopping

Group Dining Prague - find the perfect restaurant and venue for your event
Group Dining Prague - find the perfect restaurant and venue for your event
Praga in quarantena ai tempi del corona virus

Praga in quarantena ai tempi del corona virus

SHARE
, / 367 0

Nebbia

Che cosa succede a Praga con l’emergenza del corona virus?

Amici di GoPraga che stavate programmando un weekend a Praga, mi dispiace ma dovrete rimandare. Almeno per un po’.

Come in Italia, anche qui stiamo vivendo il clima incerto e spiacevole che questa pandemia sta portando. A Praga l’emergenza è cominciata circa tre settimane dopo che in Italia, ma ci avviamo ad un allentamento delle restrizioni nelle prossime settimane.

Praga è in quarantena fino alla fine di Aprile 2020

Dal 16 Marzo Praga è in quarantena.
Negozi, scuole, teatri: tutto chiuso tranne alimentari, farmacie e poco altro.

Vietati gli eventi, i raggruppamenti di persone e obbligo di naso e bocca coperta ovunque.

Praga ha un’atmosfera stranissima dato che girano poche auto, i tram sono mezzi vuoti e non so come sia andare in metro, visto che tutti pensano che sia pericoloso. C’è un silenzio abbastanza irreale che contrasta con il sole ed il cielo azzurro di queste prime giornate di primavera. Le vetrine scure dei negozi chiusi ed i centri commerciali vuoti sono una scena che non mi sarei mai aspettata di vedere.

 

Le vacanze invernali ed i 25 mila cechi in Italia

A metà febbraio, le scuole chiudono più o meno in tutta la Repubblica Ceca e le famiglie vanno a sciare. Moltissimi cechi sono grandi sciatori e portano i bambini sulle piste fino da quando sono piccolissimi. La Camera di commercio Italo-Ceca non perde mai occasione per ricordarci che ogni anno circa ottocento mila cechi vanno in Italia. Ebbene, durante le vacanze di Febbraio circa venticinque mila cechi erano in Italia. Come tutti sappiamo proprio in questo periodo è scoppiata l’epidemia e i cechi che sono tornati dalla settimana bianca sono stati messi in quarantena al loro ritorno a Praga o in Repubblica Ceca.

Devo dire che tutto questo è avvenuto senza particolari drammi o tensioni. Anzi, tutti coloro che erano stati in Italia con cui ho parlato, si sono messi in quarantena volontaria e ci sono rimasti davvero. Qualcuno ha detto che tutto questo senso civico è venuto dalla paura delle multe salatissime (oltre 100 mila euro per chi non rispetta la quarantena) ma sta di fatto che chi doveva restare in quarantena a Praga ci è rimasto.

Quando finirà la quarantena a Praga e che cosa si dice del corona virus

La scorsa settimana sono state comunicate le tappe per la riapertura delle attività commerciali e la possibilità di uscire.
I morti totali nella Repubblica Ceca sono stati poco sopra i 200 e sono in costante calo dalla metà di Aprile. Questa situazione sta permettendo una riapertura anticipata rispetto all’Italia.

Il piano, in 4 fasi, durerà fino alla fine di Maggio. Gli ultimi a riaprire saranno i ristoranti ed i centri commerciali.

Quando riapriranno le frontiere e si potrà viaggiare di nuovo?

Le frontiere sono aperte per i cechi, i residenti e coloro che possono provare di avere attività in Repubblica Ceca. Per tutti coloro che entrano  è richiesta la quarantena di 2 settimane oppure il test di sieropositività. Inoltre bisogna comunicare la data ed il motivo del viaggio all’Ambasciata ceca in Italia.
Tutto questo rende i viaggi un po’ complicati.

Ad oggi, 26 Aprile, ci aspettiamo che le frontiere si aprano ai turisti a giugno: come sapete bene la situazione è molto dinamica e soggetta a cambiamenti improvvisi.

 

Per tutte le informazioni ufficiali riguardanti l’emergenza corona virus a Praga, vi rimando al sito dell’Ambasciata Italiana a Praga ed alla loro pagina facebook che viene aggiornata continuamente.

Scrivi un Commento

Your email address will not be published.